Casco asciugacapelli con ionizzatore: migliori prodotti di Febbraio 2021, prezzi, recensioni

L’innovativa tecnologia agli ioni negativi ha riscosso molto successo da quando è arrivata sul mercato. Ma associata al casco asciugacapelli è assolutamente un plus. La ionizzazione non è solo un diverso tipo di asciugatura ma un vero e proprio trattamento di cura per i capelli. Ma andiamo a vedere come funziona.

La tecnologia agli ioni negativi

Uno ione è un atomo a cui sono stati tolti o aggiunti uno o più elettroni. Nel secondo caso parliamo di ione negativo. Lo ionizzatore è un circuito elettrico con un’altissima tensione (circa 10-15 mila volt). Un ago viene caricato di questa tensione e produce così ioni negativi. Quando entrano in contatto con le particelle dell’acqua spezzandole in parti talmente piccole da penetrare nel capello stesso idratandolo.

Il sistema di ionizzazione equivale ad un trattamento idratante con i migliori prodotti di cura del capello.

Alcuni caschi asciugacapelli, i più sofisticati e ahimè costosi, usano la tecnologia agli ioni. Questo, sommato alla loro già enorme capacità di prendersi cura dei capelli fa di essi uno strumento irrinunciabile.

Vediamo alcune caratteristiche dei caschi asciugacapelli che si trovano sul mercato.

Qualità dei caschi asciugacapelli

Usare un casco asciugacapelli innanzitutto vuol dire risparmiare tempo e fatica per l’asciugatura dei capelli. Basta infatti scegliere l’acconciatura che si vuole, se necessario mettere i bigodini e sedersi comodamente. Leggere o rifarsi la manicure. Ci si può dedicare ad altre attività senza pensieri.

La velocità dell’asciugatura ed il relax durante la sessione sono il primo vantaggio, ma non il più importante.

Il modo con cui il casco asciuga i capelli è ciò che fa di questo apparecchio un prezioso aiuto per la salute degli stessi. Il calore emesso dalla ventola del motore circola in maniera uniforme e ad una temperatura costante all’interno della campana. Questo sistema fa sì che l’asciugatura sia omogenea ed il capello non venga stressato. Con il phon e le alte temperature concentrate di volta in volta su una sola parte dei capelli tendono col tempo a rovinarli.

L’asciugatura con il casco difende i capelli dai danni delle alte temperature necessarie per la piega ed evita l’effetto crespo.

Ottimizzare il tempo e prendersi cura dei capelli. Ma non è finita qui. Avere una piega perfetta come dal parrucchiere è possibile con un casco ad uso domestico professionale come quelli che si trovano attualmente sul mercato.

Sia a casa che in viaggio non si deve rinunciare ad avere i capelli in ordine e ad una acconciatura da fare invidia. Ma vediamo cosa è importante nella scelta di un casco asciugacapelli e quali modelli esistono.

Tanti modelli per ogni esigenza

Innanzitutto dobbiamo distinguere i caschi rigidi, che sono quelli tipici da salone ma che si possono avere anche a casa, da quelli morbidi più adatti ad un uso domestico ma comunque con ottimi risultati.

Ci sono tanti modelli e per capire quali sono i più adatti alle nostre esigenze bisogna analizzare alcuni fattori.

I caschi rigidi possono avere un’asta allungabile e quindi adattabile a varie altezze, una campana dentro cui inserire la testa e all’interno della quale circola l’aria per l’asciugatura. Questi modelli di solito hanno anche una base con le ruote per essere spostati da una parte all’altra della stanza.

Tra i caschi rigidi ci sono alcuni modelli che non hanno l’asta ma sono da tavolo, quindi si utilizzano appoggiati su un ripiano.

L’unico svantaggio di questi caschi è solo l’ingombro. Ma se si dispone di sufficiente spazio per usarli e riporli si può giovare di uno strumento professionale in casa.

Se non si ha abbastanza spazio o se si vuole qualcosa di più maneggevole, magari da portare anche in viaggio, esisto le cuffie asciugacapelli. Anche tra queste si distingue tra quelle con il motore integrato e quelle da collegare al phon.

In entrambi i casi l’aria calda arriva nella cuffia gonfiandola e permettendo così un’asciugatura uniforme proprio come nei caschi professionali.

Il vantaggio dei caschi morbidi o cuffie è la leggerezza ed il poco ingombro. Sono portatili e si possono facilmente riporre in uno spazio ridotto.

Qualità tecniche del casco asciugacapelli

Il funzionamento del casco, che sia rigido o una cuffia, dipende dal motore. Il motore riscalda la resistenza che genera il calore.

La migliore resistenza sarà in acciaio inox al carbonio per una maggiore robustezza.

L’aria riscaldata viene fatta circolare dalle ventole ed è proprio questo sistema, come abbiamo visto, che offre un’asciugatura ottimale per la protezione del capello.

Mentre è la potenza che determina il flusso d’aria emesso e quindi la quantità e velocità del getto. La potenza è espressa in Watt, di solito dai 650 W fino ai 2000 W con una tensione 220/240 Volt. Alcuni modelli permettono la selezione della potenza per adattarla anche alle condizioni energetiche del luogo.

Oltre alla potenza possiamo variare la temperatura. I modelli più avanzati permettono di scegliere far diversi livelli di temperatura. Da 2 livelli fino a 4.

Una potenza elevata ed elevata temperatura permettono di asciugare i capelli in maniera rapida, soprattutto se si tratta di capelli lunghi e folti. Operazione lunga e faticosa con i tradizionali asciugacapelli.

Altre opzioni e fattori da considerare

Una volta stabilito se vogliamo un casco professionale, grande e voluminoso da spostare da una parte all’altra di casa, o una cuffia con o senza motore, da portare sempre con noi in viaggio, o entrambe le soluzioni, vediamo se ci sono ancora elementi per farci scegliere quale modello acquistare.

I modelli più avanzati sono dotati di timer, un tasto dedicato per impostare il tempo di asciugatura. Terminata la quale il casco si spegne in automatico. Ottima soluzione per chi ama davvero rilassarsi e non pensare alla noiosa operazione di asciugatura. In alcuni casi vi è un display che mostra il tempo della sessione ed il tempo rimasto.

I modelli con timer si spengono automaticamente quando il tempo stabilito è terminato.

Possiamo verificare la lunghezza del cavo di alimentazione, che se troppo corto rende scomode alcune attività che potremmo svolgere durante la sessione. Anche il getto d’aria fredda, che fissa l’acconciatura è un optional molto utile.

Per chi ama cambiare possiamo dire che la migliore scelta è quella di un casco multifunzione che permetta di selezionare la potenza, la velocità e la temperatura per avere sempre risultati ideali.

Comunicatrice a 360°, scrivo per il web ma anche sceneggiature. Amo viaggiare, visitare gallerie e musei, tenermi aggiornata su tutto, dalla tecnologia all’attualità.

Back to top
Casco Asciugacapelli